PRIMI PUNTI PER IL TEAM IN TAILANDIA

Al secondo round del WSBK arrivano i primi punti per Ondrej Jezek e Ayrton Badovini. Gli appuntamenti al Chang International Circuit di Buriram in Tailandia sono sempre impegnativi e resi difficili dalle condizioni climatiche: molto caldo e umidità altissima. I due piloti del Team Grillini sono andati a punti in Gara 2; Jezek ha tagliato i traguardo in tredicesima posizione e Badovini in quattordicesima, regalando al Team cinque punti in totale. Andrea Grillini, Team Manager ha così commentato: ”Sono contento per i punti conquistati anche se mi rendo conto che siamo ancora lontani dalle prestazioni ottimali. Tornare  a gareggiare in Europa ci aiuterà a lavorare più intensamente sulla messa a punto della moto in modo da dare ai nostri piloti delle moto sempre più competitive. Sono convinto che possiamo fare molto meglio di cosi e voglio ringraziare Badovini e Jezek per l’impegno e il supporto che stanno dando al team dall’inizio stagione”

La Superbike torna quindi in Europa il week end del 31 marzo – 2 Aprile ad Aragon.

SI CHIUDE IL PRIMO ROUND IN AUSTRALIA

Non è stato un week end di gara facile per il Team Grillini che non ha raggiunto i risultati sperati nel primo round del Mondiale Superbike. I tempi fatti registrare nelle giornate di venerdi e sabato da Jezek e Badovini avevano fatto ben sperare per Gara 1 e 2, ma purtroppo non è stato così. Badovini, in difficoltà con l’assetto della moto, è caduto più volte durante le qualificazioni e non è riuscito a terminare Gara 2, mentre Jezek ha tagliato il traguardo in diciassettesima posizione.

Non sono mancate anche le note positive; velocità e prestazioni della moto si sono rivelate più che soddisfacenti, ma manca sicuramente un po’ di lavoro sull’assetto personalizzato delle moto.

Andrea Grillini ha commentato: “Sono molto deluso dai risultati ottenuti nel round di Phillip Island perché speravo davvero di poter fare bene sin dalla prima gara. La nota positiva è che tecnici e piloti hanno capito su cosa lavorare per rendere le loro prestazioni molto più competitive. Mi dispiace molto per Badovini che non è riuscito da subito a dimostrare le sue qualità e a finire Gara 2. Sono contento invece per Jezek che ha girato molto bene nel week end. Ora abbiamo subito il secondo round in Tailandia e poco tempo per lavorare sulle moto ma sono certo che riusciremo a dare il meglio nei round europei.”

Prossimo appuntamento quindi al Chung International Circuit di Buriram il 10-12 Marzo.